Cronaca / Cammarata

"Sorpresi a saccheggiare un furgone", scattano quattro arresti

Il furgone era andato in avaria: forse un guasto meccanico ed era stato lasciato sul ciglio della strada, lungo la Agrigento-Palermo, dal proprietario

Timberland Uomo Roll Bianche Rk4srfrjp155 Top Negozio Stivali Oro
I più letti di oggi
  • 1

    Le case a 1 euro a Sambuca di Sicilia, il sindaco: "Quante richieste, sogno un borgo felice"

    Roll Oro Negozio Stivali Uomo Top Bianche Rk4srfrjp155 Timberland
  • 2

    Incappucciati tentano furto in un residence, denunciati 4 giovani

  • 3

    Emergenza viabilità, don Mario Sorce: "Toninelli? Tratti il Sud come il Nord, con la stessa importanza"

    Oro Top Bianche Roll Stivali Rk4srfrjp155 Negozio Timberland Uomo
  • 4

    Il maltempo blocca l'unica strada d'accesso, Casteltermini è isolata dal resto del mondo

(foto ARCHIVIO)

Sarebbero stati sorpresi mentre stavano saccheggiando – secondo l’accusa – un furgone carico di derrate alimentari. Quattro persone, fra cui una donna, sono state arrestate dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Cammarata. Militari dell’Arma che erano impegnati in un usuale pattugliamento della strada statale 189: la Agrigento-Palermo.

Nel pomeriggio di domenica, la gazzella dei carabinieri, durante il controllo appunto lungo la statale, ha notato il furgone fermo sul ciglio della strada e quattro persone che lo stavano – stando sempre alla ricostruzione ufficializzata dal comando provinciale dell’Arma di Agrigento – svuotando. I militari si sono, naturalmente, fermati per cercare di capire cosa fosse accaduto. Appare verosimile che non abbiano creduto ai racconti dei loro interlocutori e abbiano provato, i carabinieri, a vederci chiaro.  

Il furgone, secondo le ricostruzioni ufficializzate ieri dal comando provinciale dei carabinieri di Agrigento, era andato in avaria: forse un guasto meccanico ed era stato lasciato sul ciglio della strada dal proprietario. Un uomo che, a quanto pare, è stato anche rintracciato dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile. Ma per i quattro che stavano – secondo l’accusa formalizzata dagli investigatori – portando via i generi alimentari contenuti è scattato l’arresto in flagranza di reato. A dovere rispondere dell’ipotesi di reato di furto sono: Massimo Nocera di 47 anni, Giuseppe Nocera di 24 anni e Salvatrice Volpe di 58 anni, tutti di Cammarata. Arrestato anche Massimo Di Giovanni, 25 anni, ufficialmente residente a Noto. I quattro indagati sono stati posti - su disposizione del sostituto procuratore, titolare del fascicolo d’inchiesta immediatamente aperto, - agli arresti domiciliari, in attesa, naturalmente, dell’udienza di convalida.